Modelli Industriali di utilità

I NOSTRI SERVIZI:
  • Studio fattibilità, redazione e deposito di domande in Italia e all'estero.
  • Ricerche di anteriorità in Italia e all'estero.
  • Traduzioni di Modelli Industriali di utilità da e verso lingue straniere.
  • Trascrizioni titolarità e redazione di contratti di cessione e/o di licenze.
  • Perizie in materia di contraffazione di Modelli Industriali di utilità.
  • Azioni giudiziarie e stragiudiziali a difesa di Modelli Industriali di utilità in Italia e all'estero.

IL MODELLO INDUSTRIALE DI UTILITÀ
Il Modello Industriale di Utilità è un trovato che fornisce a macchine o parti di esse, a strumenti, utensili od oggetti di uso in genere, particolare efficacia o comodità di applicazione o d’impiego.

PERCHÉ RIVOLGERSI AD UN CONSULENTE IN BREVETTI REGOLARMENTE ISCRITTO ALL’ALBO PER REGISTRARE UN MODELLO INDUSTRIALE DI UTILITÀ?

Non si è obbligati a farsi rappresentare da un consulente in brevetti avanti l’ufficio italiano brevetti e marchi. Tuttavia, le procedure di brevettazione presentano numerose complessità e scarsa – se non nulla – possibilità di correggere eventuali errori commessi in fase di stesura della domanda di modello industriale di utilità.

Il modello industriale di utilità è un documento di natura legale che deve possedere determinate caratteristiche non solo per superare la procedura d’esame, ma anche per essere robusto davanti eventuali contenziosi futuri.

Di conseguenza il consulente punta ad ampliare l’ambito di protezione della domanda per evitare che il modello industriale di utilità sia facilmente aggirabile e trova il giusto compromesso tra le informazioni che è necessario fornire e le conoscenze da non divulgare in quanto know-how dell’inventore.

Un consulente in proprietà intellettuale iscritto all’albo è in grado di suggerire la migliore strategia di tutela per i vostri prodotti in modo da ottenere la miglior protezione per contrastare/evitare contraffazioni. Affidare la gestione del portafoglio di proprietà intellettuale a consulenti solleva l’impresa/l’inventore dall’impegno di gestire le procedure spesso complicate di prosecuzione e mantenimento nonché scadenze, rinnovi e pagamenti in Italia e all’estero, con maggiori possibilità di ridurre i costi.

Prima consulenza a distanza gratuita!

La D’Agostini Organizzazione, a fianco degli inventori dal 1963, mette a disposizione un consulente regolarmente iscritto all’Albo per un primo orientamento in materia di Brevetti, Marchi, Design e tutto ciò che riguarda la Proprietà Intellettuale.

Compila il modulo sottostante per essere ricontattato e fissare l’appuntamento oppure clicca qui e telefona ad uno dei nostri uffici brevetti italiani a Udine, Pordenone, Trento e Belluno.

    REQUISITI DI BREVETTABILITÀ
    Novità
    L’oggetto del Modello Industriale di Utilità deve essere nuovo in modo assoluto, cioè non deve essere entrato a far parte dello stato attuale della tecnica, in qualsiasi parte del mondo, anteriormente alla data di deposito della domanda. Quindi, il requisito della novità richiede che l’oggetto del Brevetto non sia stato reso noto prima della data di deposito, mediante, ad esempio, divulgazione scritta o orale o mediante messa in vendita di un prodotto che lo incorpora, fatte salve le divulgazioni avvenute in regime di segretezza come nel caso di patti di riservatezza.

    Originalità (o attività inventiva)
    Essa sussiste ogni volta che il trovato non risulta in modo evidente dallo stato della tecnica per una persona esperta del settore, ovvero deve essere non banale, e rappresentare un progresso rispetto allo stato attuale della tecnica.

    Industrialità
    Una invenzione ha una applicazione industriale se il suo oggetto può essere fabbricato o utilizzato. L’indicazione della applicabilità industriale è intesa come un requisito che richiede che l’oggetto del Brevetto sia attuabile e riproducibile.

    Liceità
    Non si possono tutelare oggetti che possono ledere il senso del buon costume o essere contrari all’ordine pubblico.

    Attenzione: una predivulgazione dell’oggetto del modello di utilità prima della domanda è tale da comportare la nullità di quest’ultima.

    Durata
    10 anni.

    Diritti
    Diritto di produrre e commercializzare in esclusiva nello Stato in cui si richiede il Modello Industriale di Utilità, ovvero diritti di paternità e proprietà in esclusiva. Diritto di vietare ad altri di produrre, vendere, pubblicizzare, usare o importare.

    IL MODELLO INDUSTRIALE DI UTILITÀ NAZIONALE ESTERO

    La tutela ottenibile mediante il Modello Industriale di Utilità non è concessa in tutti gli Stati. Tale forma di tutela è ottenibile ad esempio in:

    • Italia, Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Austria, Grecia, Irlanda, Danimarca, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Estonia, Finlandia;
    • Giappone, Cina, Repubblica di Corea, Filippine, Brasile, Uruguay.

    Durata
    Secondo la legislazione in vigore in ciascuno Stato.